Mostra fotografica “Il fiume, l’umano e la bellezza”

torniamo alla fonte salerno legambiente

Mercoledì 23 dicembre, ore 18:00, presso lo studio fotografico TaleQuale in via delle Botteghelle 5 a Salerno, si terrà la Mostra fotografica con aperitivo “Il fiume, l’umano e la bellezza” . La serata è di supporto al progetto di crowdfunding “Torniamo alla fonte” del circolo LEONIA Legambiente Valle del Sarno. Oltre al circolo Legambiente di Salerno, la serata vede l’adesione del circolo Legambiente “Soli Offeres” di Solofra.

La mostra
A cura di Francesco Petrosino, Luana Mattiello e Teresa La Femina: un percorso fotografico che segue il corso del fume Sarno in modo caotico e istintivo; coglie qualche aspetto ne lascia intuire altri ma non intende documentare in maniera organizzata, piuttosto invita ad andare a curiosare di persona, ad indagare la faccia multiforme di questo territorio per trovare una delle sue nature.

Il progetto di crowdfunding Torniamo alla fonte
Il fiume Sarno, storicamente legato alla storia e alle tradizioni dei suoi abitanti, costituisce la linfa vitale delle aree che attraversa. Dimenticato durante i decenni di urbanizzazione serrata, la sua immagine è stata collegata all’inquinamento e alle emergenze idrogeologiche. Lungo queste sponde, invece, ci sono luoghi che sono riserve di naturalità e di rara bellezza. Fra queste località Foce nel territorio di Sarno.

Purtroppo ad oggi parte di quest’area è negata ai cittadini, anche a causa degli episodi di vandalismo di cui è stato oggetto il sentiero a sud della sorgente che dieci anni fa si tentò di riqualificare. Oggi l’area è lasciata al completo abbandono con il conseguente allontanamento della popolazione dall’idea di vivere il Fiume. La nostra idea non è solo riqualificare e sistemare questo tratto del Sarno, riscoprire appunto bellezza, ma attivare un percorso che coinvolga la comunità, un processo più ampio che metta a frutto le possibili sinergie del territorio attraverso il “fare comune”, da parte degli abitanti e delle istituzioni.

Un cantiere didattico, dove si possa fare non solo educazione ambientale, ma anche sperimentare ed attuare opere di tutela e ripristino della funzionalità ambientale e di salvaguardia del fiume, tenendo sempre come principi ispiratori i vincoli imposti dall’insistere in un’area di tipo A – Area di riserva integrale – prevista dal piano del Parco regionale del Fiume Sarno.
Approfondisci il progetto e scopri come contribuire!

Il circolo
Da diversi anni il circolo Leonia Legambiente ha incentrato le sue attività sul disinquinamento del fiume Sarno e la valorizzazione di un territorio che resiste e mantiene intatta una forte attrattiva dal punto di vista naturalistico, oltre che essere sede di attività agricole di qualità, a partire dalla produzione di prodotti Dop tra i quali spicca certamente il pomodoro San Marzano.

Precedente Mobilità urbana per le “Luci d'Artista” Successivo 7 anni di Legambiente Salerno